Mercoledì 22 Nov 2017

Babbu Etennu

La chiesa dello Spirito Santo, è la più antica chiesa posta all'interno del paese. Risalente ad influssi tardo romanici e gotici modellati secondo l'architettura locale. L'Arciprete Sanna Tolu nel 1868 in una relazione sulle chiese di Osilo la nomina come prima Parrocchiale, e come la più antica chiesa del paese. Non si hanno notizie sulla sua erezione, ma sappiamo che sino al 1900 vi si ufficiava la messa. La festa solenne era celebrata il giorno della Santissima Trinità, cioè l'ottava di Pentecoste.
 La chiesa è mononavata, divisa in tre campate con le arcate a sesto acuto, e voltata a crociera. Gli archi delle volte e i pilastri sono costruiti interamente in blocchi di pietra calcarea, con i capitelli privi di decorazioni.  il  capitello  dell'arco absidale è ornato da una ghiera ad archetti che prosegue lungo le pareti laterali dell'abside. Nel lato destro della navata vi era un ingresso laterale avente i piedritti e l'architrave in conci di pietra calcarea  lavorata.  Successivamente all'esterno, sempre nel lato destro, notiamo un semiarco costruito in cantoni di tufo e interrotto dal contrafforte. Proseguendo lungo il lato destro, troviamo le tracce di una porta ora murata, che reca sull'architrave una finestrella.  L'abside quadrata è voltata a botte, con l'arco sormontato da una finestrella. Al centro dell'abside si trova l'altare costruito in tufo e marmo. Venne rifatto nel 1917, ma ormai completamente distrutto e privo di arredi. La statua del Santo ('Babbu Eternu) è stata rifatta nel 1993 e collocata nella chiesa Parrocchiale. Nella parete centrale dell'abside si trova una finestra murata con arco a sesto acuto. Sul lato destro della navata troviamo nella seconda campata una porticina murata anch'essa con l'architrave ad arco. Il pavimento è in lastre squadrate di ardesia.La chiesa è costruita interamente in conci di pietra basaltica scapola e in cantoni di tufo squadrati.
 Segue un' apertura ad arco, i resti del cornicione e il campanile a vela. La copertura della chiesa è a doppio spiovente. L'edificio è sostenuto da cinque grandi  contrafforti  per  parte, probabilmente costruiti successivamente alla chiesa.

Babbu Etennu
Babbu Etennu
Dettaglio
Babbu Etennu
Babbu Etennu
Dettaglio
Babbu Etennu
Babbu Etennu
Dettaglio
Babbu Etennu
Babbu Etennu
Dettaglio
Babbu Etennu
Babbu Etennu
Dettaglio
Babbu Etennu
Babbu Etennu
Dettaglio
Babbu Etennu
Babbu Etennu
Dettaglio
Babbu Etennu
Babbu Etennu
Dettaglio
Babbu Etennu
Babbu Etennu
Dettaglio
Babbu Etennu
Babbu Etennu
Dettaglio
Babbu Etennu
Babbu Etennu
Dettaglio
 
 

Menu Principale

Work in progress


SITO IN COSTANTE AGGIORNAMENTO

Notizie

Cronaca - La Nuova Sardegna - Sassari

Immagini Casuali

normal_Roby2~0.jpg