Mercoledì 22 Nov 2017

Nostra Signora del Rosario

La chiesa seicentesca intitolata alla Beata Vergine del Rosario è  un bell'esempio di arte tardorinascimentale, con influssi gotico aragonesi in forme non auliche. La chiesa fu un oratorio governato dal Priore della Confraternita secondo le speciali regole approvate dai Pontefici e dai Prelati. Vi si celebrava la festa propria la prima Domenica di Ottobre, e quella di San Domenico, di Sant’Anna, e di San Narciso di Girona. Oltre l'altare maggiore, la chiesa aveva due altari laterali, uno sotto l'invocazione delle Anime Purganti, l'altro di San Vincenzo Ferreri.
E' ubicata in posizione sopraelevata lungo la via principale di accesso al centro del paese. Posta in posizione angolare, prospetta con la fiancata sinistra su uno slargo in leggera pendenza verso  la  via  Vittorio Emanuele. La chiesa risulta in posizione altamente panoramica affacciandosi col prospetto sulla vallata di Bunnari, libera da  qualsiasi  impedimento  visivo. All'esterno la muratura ad esclusione della facciata, era in pietra basaltica scapola e rafforzata negli spigoli, nei contrafforti,  nelle  profilature,  nei cornicioni da conci di pietra calcarea squadrati. Attualmente le parti a vista della muratura in pietra basaltica sono state intonacate. La facciata in conci calcarei è costituita da un bel portico a tre fornici di cui il centrale è sormontato da una finestra a timpano spezzato. Mentre il portale è fiancheggiato da due colonne  scanalate  addossate  al paramento murario. il porticato presenta analogie con quelli del Duomo di Sassari, di San Pietro di Silki, e di San Michele a Cagliari. La torre campanaria, a canna quadrata, è in conci di tufo ed è impostata sul fianco sinistro e rivolta verso il piazzale laterale. L'interno della chiesa è a navata unica, coperta a botte, divisa in due campate da un'arcata a tutto sesto.
L'ingresso è sormontato da una tribuna, mentre nella navata si aprono due  piccole  cappelle  a  pianta rettangolare. il presbiterio è quadrato con la copertura a crociera con gemma pendula. Nella parete sinistra si apre l'ingresso laterale e l'accesso alla torre campanaria. Sul lato destro si trova l'accesso alla sagrestia. Nelle pareti, nel soffitto del presbiterio e nella volta della tribuna, vi sono tracce di pittura di varie epoche, ma per lo più di anni assai recenti.

N.S. del Rosario
N.S. del Rosari...
Dettaglio
N.S. del Rosario
N.S. del Rosari...
Dettaglio
N.S. del Rosario
N.S. del Rosari...
Dettaglio
N.S. del Rosario
N.S. del Rosari...
Dettaglio
N.S. del Rosario
N.S. del Rosari...
Dettaglio
N.S. del Rosario
N.S. del Rosari...
Dettaglio
N.S. del Rosario
N.S. del Rosari...
Dettaglio
N.S. del Rosario
N.S. del Rosari...
Dettaglio
N.S. del Rosario
N.S. del Rosari...
Dettaglio
 
 

Menu Principale

Work in progress


SITO IN COSTANTE AGGIORNAMENTO

Notizie

Cronaca - La Nuova Sardegna - Sassari

Immagini Casuali

normal_Rotazione ditratt rob1.jpg