Giovedì 29 Giu 2017

Castello Malaspina

Castello MalaspinaSostenuto dalla cima più settentrionale del monte Tuffudesu, il castello di Osilo fu costruito dai Malaspina per proteggere i loro possedimenti del Logudoro settentrionale da eventuali mire espansionistiche dei Doria o del "libero" comune di Sassari. Malgrado le non vaste dimensioni, nemmeno mille metri quadri di superficie, la rocca Osilese era assai importante per la sua posizione strategica.
Ignoriamo a quando risale esattamente la fondazione della fortezza in oggetto. Sappiamo (...) che nel 1272, anno della morte di Enzo di Svevia e della conseguente fine giuridica del regno turritano, i Malaspina erano i padroni incontrastati dl castello di Osilo, del suo borgo e delle sue pertinenze (curatorie di Montes, Florinas e Coros).
nel 1308-09, nel contesto delle trattative finalizzate alla concretizzazione dell'investitura del "regnum Sardiniae et Corsicae" a Giacomo D'Aragona fatta dal Papa Bonifacio VIII nel 1297, i Malaspina offrirono di servire il sovrano iberico nella conquista della Sardegna, ricevendone in cambio la conferma di tutti i loro domini sardi.(...):
Conteso ai Malaspina dai Sassaresi, dagli Aragonesi, dai Doria, dagli Arborensi, il munitissimo castello di Osilo fu certamente uno dei protagonisti del tormentato trecento sardo:
Nel 1308, i Sassaresi con un forte esercito di mercenari catalani occuparono e devastarono le terre dei marchesi Malaspina, non pervenendo comunque ad espugnare le fortezze.(...) mentre assalivano il castello di Osilo, Aquels de Saceri" bruciarono il suo borgo, ravvisabile con "Osilo antica" o "serras de Osile".
Riconfermato ai suoi Signori nel 1323 e nel 1324, il castello di Osilo fu ben presto l'oggetto di insidie catalano - aragonesi (...) che provocarono la ribellione dei Malaspina. L'immediata repressione da parte dei conquistatori iberici portò all'assedio della rocca, al saccheggio del suo territorio  e alla probabile distruzione di "Osilo intermedia".
il castello rimase di competenza del regno d'Aragona fino al 1345, quando Azzone e Federico Malaspina, scontenti d'essere rimasti esclusi dalla successione del loro fratello deceduto, Giovanni, a capo di un grosso esercito da loro assoldato nei loro possedimenti della Lunigiana, riconquistarono il castello e le sue competenze.
subito dopo espugnato dai Doria venne riconsegnato a Pietro il cerimonioso, che nel 1352 lo riconsegno ai fratelli Malaspina.
nel 1354 ritornò nelle mani di Pietro IV d'Aragona che lo consegnò al governatore di Sassari e lo fece rafforzare.
Dopo il 1363 (...) i Malaspina uscirono definitivamente dalla scena sarda (...)

Castello Malaspina
Castello Malasp...
Dettaglio
Castello Malaspina
Castello Malasp...
Dettaglio
Castello Malaspina
Castello Malasp...
Dettaglio
Castello Malaspina
Castello Malasp...
Dettaglio
Castello Malaspina
Castello Malasp...
Dettaglio
Castello Malaspina
Castello Malasp...
Dettaglio
Castello Malaspina
Castello Malasp...
Dettaglio
Castello Malaspina
Castello Malasp...
Dettaglio
Castello Malaspina
Castello Malasp...
Dettaglio
 
 

Menu Principale

Work in progress


SITO IN COSTANTE AGGIORNAMENTO

Notizie

Cronaca - La Nuova Sardegna - Sassari

Immagini Casuali

gatti_in_amore.jpg